Lo specialista in ortodonzia ha il compito di seguire i bambini affetti da labiopalatoschisi durante tutta la crescita facciale dalla nascita fino all ‘età adulta.

Gli obiettivi della terapia ortodontica sono molteplici e variano a seconda dell ‘età evolutiva.

Alla nascita nelle schisi mono-laterali e bilaterali, congiuntamente al chirurgo, viene valutata la necessita di effettuare tramite una placca intraorale la riduzione della schisi e il rimodellamento/l’allungamento della columella al fine di migliorare gli esiti funzionali ed estetici della chirurgia primaria.

In età prepuberale viene valutata la necessità di migliorare eventuali deficit funzionali legati alla respirazione e fonazione; contestualmente stabilire le necessità di: allineamento delle arcate dentali ed  espansione del palato al fine di creare lo spazio sufficiente per la dentatura permanente; eventuali innesti ossei qualora necessari. In fase prepuberale e puberale viene monitorata la crescita del mascellare ed eventualmente iniziata una terapia ortopedica per correggere il deficit sagittale e verticale del mascellare superiore.

Infine in età post-puberale , per soddisfare le richieste estetiche dei nostri giovani adulti, viene rivalutata insieme al chirurgo, la necessita di un miglioramento estetico e funzionale definitivo del volto con eventuali correzioni ortodontiche-chirurgiche quando la crescita scheletrica residua sia risultata insufficiente.

E’ fondamentale non iniziare troppo precocemente e ridurre i tempi di cura onde evitare che il trattamento ortodontico si protragga per molti anni diventando un peso eccessivo per il bambino.

Al fine di monitorare la crescita delle ossa mascellari , lo stadio della dentizione e definire il timing ed il trattamento ortodontico più idoneo, si consiglia di effettuare attorno ai 5 anni una valutazione completa che comprenda: impronte di entrambe le arcate dentarie, radiografie (radiografia panoramica delle arcate dentarie e teleradiografie del cranio) e fotografie del viso e delle arcate dentali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *