Le persone affette da labiopalatoschisi presentano frequentemente problematiche di carattere odontoiatrico. Specificatamente si riscontrano anomalie di numero, forma e dimensione.

Le anomalie dentarie più frequentemente riscontrate riguardano la numerazione sia in difetto: agenesie: mancanza congenita di uno o più elementi dentari nelle aree della schisi. o in eccesso: la presenza di sovrannumerari: un numero suppletivo di elementi dentari rispetto alla fisiologica formula dentaria.

Trasposizioni dentali ed inclusioni sono inoltre spesso associate a schisi dentoalveolari sia nella dentatura decidua che in particolare in quella permanente. Si possono riscontrano anche alterazioni di forma e dimensione in dentatura permanente e/o alterazioni a carico dello smalto come discromie o ipoplasia dello smalto.

Inoltre questi pazienti presentano una incidenza cariogena in quantità più rilevanti rispetto alla popolazione non affetta.

La profilassi pediatrica e la multidisciplinarità con L’ortodontista e l’igienista dentale, rappresenta una sequela molto importante in tutte le fasi della vita di un paziente affetto da labiopalatoschisi, Dalla cura dei decidui alla cura dei denti permanenti.

Infine a dentatura permanente completata, è spesso necessario rifinire il trattamento ortodontico con ricostruzioni estetiche dentali, o con sostituzione dei denti mancanti tramite riabilitazioni protesiche e/o implanto-protesici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *