Nell’ambito dell’Equipe Multidisciplinare, il compito del Ginecologo e’ quello di diagnosticare la presenza di un difetto alle labbra ed al palato del feto (LPS), escludendo nel contempo la presenza di altre patologie.

All’Equipe (Ginecologo e Ostetrica dedicata alla Diagnosi Prenatale) compete la comunicazione della diagnosi alla paziente o alla coppia, dopo un primo colloquio di accoglienza.

Il primo colloquio è molto importante per l’accettazione successiva, da parte della coppia, della malformazione e dell’iter diagnostico prima e terapeutico dopo la nascita.

Il Medico valuta inoltre la necessità o meno di altri approfondimenti diagnostici (prelievo invasivo per la valutazione del cariotipo fetale e/o indagini genetiche) e ne discute con il paziente.

La gravidanza con LPS è considerata una gravidanza piu’ delicata, che richiede quindi maggiori controlli, soprattutto ecografici, volti alla valutazione dell’accrescimento fetale e al monitoraggio della quantità di liquido amniotico (spesso aumentato per riduzione della deglutizione fetale).

Non è necessario una anticipazione del parto né l’effettuazione di un taglio cesareo elettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *