Indietro/Stampa/Home/La chirurgia primaria/LPS

LPS

 

PROTOCOLLO SCUOLA di MILANO CLASSICO

 

Innesto osseo
Anche se nei nostri protocolli che prevedono la Gap tale procedimento non è più necessario ed il paziente evita così un intervento,nei casi operati secondo altri protocolli( come pure nei nostri “all in one” senza Gap)si rende necessaria la ricostruzione del processo alveolare e della base mascellare con innesto osseo. La finalità è molteplice:morfologica(miglio sostegno dell’ala nasale), stabilizzazione dei monconi,ortodontica(possibilità di far migrare nella corretta posizione gli elementi dentari),implantoprotesica(possibilità di inserire un impianto se manca l’incisivo laterale).
Come epoca di intervento i classici protocolli prevedono che lo stesso vada effettuato quando la radice del canino permanente è a 2/3 del suo sviluppo(9-11 anni). Recentemente ci si è indirizzati ad anticipare l’intervento in modo che preceda l’eruzione dell’incisivo centrale: si è visto infatti che così facendo diminuiscono i talvolta problemi parodontali di recessione gengivale che si osservano sull’incisivo centrale dal lato della schisi.
Dopo alcune settimane l’ortodontista può già spostare i denti nell’innesto. Se il programma ortodontico in caso di assenza del laterale prevede a fine crescita un impianto a questo livello,molto facilmente l’innesto osseo che non ha subito alcuna funzionalizzazione sarà andato incontro ad un certo riassorbimento e si renderà necessaria una piccola integrazione ossea preimplantare.

.